Home Dieta e Alimentazione Prugne: benefici, proprietà e controindicazioni

Prugne: benefici, proprietà e controindicazioni

80
0

L’alimentazione è un aspetto di grande importanza e da non sottovalutare, visto che aiuterà l’organismo a svolgere correttamente tutte le sue principali funzioni e per raggiungere un ottimale stato di benessere psicofisico.

In un giusto e sano regime alimentare non può mancare la frutta, ricca di fibre alimentari, vitamine, sali minerali ed altri nutrienti molto importanti per l’organismo. In particolare, le prugne sono considerare dagli esperti un ottimo frutto da mangiare con regolarità. Scopriamo tutto ciò che riguarda questo interessante alimento…

Indice:

Proprietà nutrizionali delle Prugne

Si tratta di un tipico frutto estivo che contiene abbastanza calorie rispetto ad altri, circa 45 kcal per 100 grammi di prodotto. Questo perché all’interno delle prugne è contenuta un’alta quantità di carboidrati, circa 10 grammi, che però è bilanciato con il resto della scheda nutrizionale, visto la totale assenza di grassi ed il buon quantitativo di fibre, circa 1,5 grammi.

Per quanto concerne i micronutrienti, le prugne sono ottime fonti di vitamina C e K, a discapito di quantità più basse di quelle A, B1, B3, B5. Infine, contengono molto fosforo, magnesio e potassio, similmente alle banane.



Annuncio Pubblicitario


Benefici delle Prugne

Già analizzando le proprietà nutrizionali di questo frutto si comprende come esso abbia effetti benefici per l’organismo. L’alto quantitativo di fibre nella polpa e nella buccia svolge un’ottimale azione sull’intestino, velocizzando la digestione degli alimenti e favorendo la motilità intestinale.

Inoltre, essendo ricche di carboidrati, principalmente zuccheri, apportano un grande surplus energetico, ideale per chi deve svolgere intensa attività fisica, il tutto apportando poche calorie.

 

Alcune controindicazioni sulle Prugne

Nonostante i svariati benefici, le prugne non sono esenti da effetti collaterali, specialmente per chi è a rischio iperglicemico.

Questo è dovuto alla presenza del sorbitolo un alditolo del glucosio che tende a richiamare l’acqua nelle cellule, e ciò può causare problemi all’apparato renale ed osseo, anche a chi soffre di diabete. Pertanto, l’assunzione di prugne deve essere moderata.

 


Se ti è piaciuto quest’articolo metti mi piace e lascia un commento, oppure condividilo su Facebook. Grazie!

Per approfondire l’argomento su Wikipedia clicca qui


Newsletter GRATUITA – Metodibenessere.it
Vuoi ricevere i nostri articoli, gli approfondimenti e le nostre guide direttamente sulla tua mail? Iscriviti alla nostra mailing list, è GRATIS!


Ti potrebbe interessare anche...

 
Previous articleDrenax Forte Plus Gusto Mirtillo: Drenante e Depurativo
Next articleGastrite: Cosa mangiare? Consigli e Rimedi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here