Home Dieta e Alimentazione Banana: benefici, proprietà e controindicazioni

Banana: benefici, proprietà e controindicazioni

31
0

La banana è un frutto che richiama alla mente i tropici, la vita all’aria aperta, l’estate, di riflesso la salute e la possibilità di creare tanti gustosi spuntini con un frutto dalle mille qualità organolettiche, piacevole per tutti i palati, ideale per chi punta ad una vita sana e equilibrata.

Indice:

Proprietà nutrizionali delle Banane

La banana è un frutto tipicamente tropicale con origini asiatiche: per l’esattezza la sua culla di provenienza è la Malesia, l’Indonesia, le Filippine, la Cambogia etc.

É un frutto che si è diffuso ovunque alle sue latitudini, quindi la troviamo in Africa, Centro e Sud America per l’alta resa di produzione della pianta, la facilità di coltivazione, la velocità di entrata in produzione del bananeto giovane.

Il successo della banana è dovuto però alle sue qualità organolettiche; cento grammi edibili di frutto contengono infatti, mediamente, 89% carboidrati, 7% proteine e solo il 4% di lipidi.



Annuncio Pubblicitario


Quali sono gli apporti principali di microelementi?

Per entrare nello specifico delle sua peculiarità alimentari, l’apporto di potassio è sicuramente l’eccellenza biologica di questo frutto, quindi perfetto per la tonicità muscolare (la banana previene infatti i fastidiosi crampi di sportivi, in particolar modo dei nuotatori), inoltre è utile negli apporti proteici, in dosi eccellenti e non particolarmente eccessive, di tiamina e riboflavina.

Anche vitamina C, calcio e fosforo sono ben presenti nella polpa di questo frutto.

 

Alcune controindicazioni sulle Banane

Parlando di un’alimentazione sana e consapevole la banana è un’ottima fonte, lo abbiamo visto, di nobili microelementi, un frutto che può sostituire un pasto all’interno di una dieta, per l’equilibrio delle sostanze che fornisce all’organismo, ideale per spuntini durante tutto l’arco della giornata con pochi limiti nell’assunzione alimentare.

Ci sono però alcune circostanze nelle quali è meglio evitare di mangiare questo frutto, soprattutto durante assunzione di ACE-inibitori, diuretici o ossazolidinoni.

 

Banana cotta o cruda?

Ovviamente la risposta è semplice: ogni tipologia di frutta o verdura consumata cruda mantiene inalterate le proprie caratteristiche organolettiche. Nello specifico la banana, nelle cucine tropicali di tutto il mondo, si presta, nelle sue diverse varietà, ad un’ampia gamma di piatti in cucina.

Essiccata o fritta come patatina, arricchita di sale e pepe, grigliata, cotta alla fiamma anche con liquori al fine di generare un dessert gustoso, frullata in “smoothies” gustosissimi o in macedonia, la banana è uno dei frutti principi in ogni situazione.


Se ti è piaciuto quest’articolo metti mi piace e lascia un commento, oppure condividilo su Facebook. Grazie!

Per approfondire l’argomento su Wikipedia clicca qui


Newsletter GRATUITA – Metodibenessere.it
Vuoi ricevere i nostri articoli, gli approfondimenti e le nostre guide direttamente sulla tua mail? Iscriviti alla nostra mailing list, è GRATIS!


Ti potrebbe interessare anche...

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here